Cosa vedere a Shirakawa-go e Gokayama

Shirakawa-go e la vicina regione di Gokayama si trovano nella valle del fiume Shogawa nelle remote montagne che abbracciano le prefetture di Gifu e Toyama. Dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1995, è famosa per le case gassho-zukuri tradizionali, alcuni dei quali hanno più di 250 anni.

Come arrivare

Shirakawa-go si può raggiungere da Kanazawa o da Takayama con il bus della Nohi Bus. Il viaggio dura circa 50 minuti da Takayama e 75 da Kanazawa e costa 2600 Yen o 2000 Yen. Il biglietto di andata e ritorno invece costa 4600 Yen o 3600 Yen. Si può raggiungere anche da Takaoka con il bus della compagnia Kaetsuno Bus in 2 ore e 10 minuti a 1800 Yen. Se avete JRP potete arrivare con lo Shinkansen da Tokyo o Kanazawa e scendere a Shin-Takaoka.
Inoltre si può prendere un bus da Nagoya  della Gifu bus. Il bus impiega 2 ore e 50 minuti e costa 3900 Yen.

C’è la possibilità di fare un pass (fino al 25 Marzo 2020) che comprende il collegamento in bus solo andata tra Matsumoto e Kanazawa (o viceversa), passando  per Takayama, Shirakawago, Gokayama, Kanazawa. Da Shirakawago è possibile scegliere se proseguire per Toyama, Kanazawa o Shin-Takaoka (per il percorso inverso è inclusa la tratta da una di queste tre località fino a Shirakawago).

Il pass dura 7 giorni e costa 5500 Yen. Al momento è possibile acquistare il pass fino al 25 Marzo 2020 e utilizzarlo entro il 31 Marzo 2020. Per maggiori informazioni visitare questo sito

Qui trovate gli orari dei bus che collegano Kanazawa, Shirakawa-go e Takayama (PDF)

Orario dei bus Takaoka-Gokayama-Shirakawago

Sito Japan Bus Online per prenotare il bus tra Kanazawa e Takayama

By 663highland (663highland) [GFDL, CC-BY-SA-3.0 or CC BY 2.5], via Wikimedia Commons

Pernottamento in una casa gassho-zukuri

E’ possibile pernottare in più di una dozzina di gassho-zukuri (paragonabile al nostro agriturismo) a conduzione familiare. Questi sono tipici alloggi in stile giapponese. Un pernottamento in una di queste case coloniche è un’esperienza altamente consigliata, in quanto è un ottimo modo per sperimentare una casa tradizionale giapponese.
Una notte costa tra gli 8000 e i 9000 Yen a persona e include il pernottamento, la cena e la colazione. In inverno c’è un supplemento di 300 Yen.

A Shirakawago consigliamo il pernottamento in uno di questi tre alloggi: Furusato, Hisamatsu o Kanja. Per maggiori informazioni o per avere una quotazione, compilate il modulo a questa pagina

Gassho style houses

By No machine-readable author provided. Yosemite~commonswiki assumed (based on copyright claims). [GFDL, CC-BY-SA-3.0 or CC BY-SA 2.5-2.0-1.0], via Wikimedia Commons

Villaggio Ogimachi

Ogimachi è il villaggio più grande e la principale attrazione di Shirakawa-go. Dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1995, il villaggio è sede di diverse decine di gassho-zukuri, alcuni dei quali hanno più di 250 anni.

I casali sono strutture abbastanza sorprendenti, progettate per resistere agli inverni rigidi, fornendo un posto per lavorare e vivere. Molte delle case sono oggi ristoranti, musei o minshuku, dove è possibile pernottare.

Ogimachi Village-02

By Bernard Gagnon (Own work) [GFDL or CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Illuminazione invernale

Il motivo principale dei tetti spioventi e la struttura massiccia delle case coloniche di Shirakawago è la grande quantità di neve che cade ogni inverno. Il villaggio Ogimachi viene in genere coperto da 1-2 metri di neve durante il picco della stagione bianca. Mentre alla gente del posto causa un po’ di disagio, la neve trasforma Shirakawago in un paesaggio invernale idilliaco. Per renderlo ancora migliore, il paese organizza eventi di illuminazione speciali durante alcuni Sabato e Domenica sera in gennaio e febbraio che attirano molti turisti.

Calendario 2018 delle illuminazioni invernali

21 Gennaio 2018
28 Gennaio 2018
4 Febbraio 2018
12 Febbraio 2018

Shirakawago

By Jordy Meow (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Villaggio Ainokura

Situato lontano nella valle, Ainokura è il villaggio più remoto della regione Gokayama. E’ anche il più grande dei villaggi con quasi 20 case coloniche gassho-zukuri. Molti di queste rimangono residenze private, anche se alcuni sono stati trasformati in ristoranti, musei e minshuku.

Ainokura, insieme a Suganuma e Ogimachi, è stata dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1995. In quanto è meno sviluppata e più difficile da raggiungere rispetto Ogimachi, Ainokura è più tranquilla e vede meno traffico turistico.

Gokayama ainokura gassho shuraku 20050504 4

By ja:User:Minque (ja:ファイル:五箇山相倉合掌集落04.jpg) [Public domain], via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza la posizione su Google Maps
Sito ufficiale
Dalla fermata di Ogimachi prendere il bus verso Ainokura (45 minuti – 250 Yen)

Villaggio Suganuma

Suganuma è una delle attrazioni principali di Gokayama e si compone di due aree, il villaggio Suganuma e il Gokayama Gassho no Sato. Piacevole e facile da esplorare a piedi, le due aree sono collegate tra loro da un tunnel, che collega anche al parcheggio sulla collina che domina il villaggio tramite un ascensore.

Il villaggio Suganuma e nove dei suoi gassho-zukuri, sono stati designati come patrimonio mondiale dell’UNESCO insieme con Ainokura e Ogimachi nel 1995. Diversi gassho-zukuri sono diventati ristoranti, minshuku e musei che mostrano la vita quotidiana, la carta washi e le industrie di polvere da sparo.

Gokayama suganuma (cropped)

By Morigen [Public domain], via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza la posizione su Google Maps
Da Ogimachi prendere il bus verso Suganuma (30 minuti – 840 Yen)