Tempio Daikakuji

Daikakuji (大 覚 寺) è un grande tempio nella parte settentrionale del distretto di Sagano a Kyoto. Fu originariamente costruito nei primi dell’800 come palazzo indipendente dell’Imperatore Saga, che si divertì moltissimo a trascorrere del tempo in questa zona tranquilla alla periferia di Kyoto. Trenta anni dopo la morte dell’imperatore, il palazzo fu convertito in un tempio e da allora è stato uno dei templi più importanti del buddismo Shingon.

Il Daikakuji ha avuto un ruolo in diversi eventi storici significativi. Una successione di imperatori in pensione regnò da qui, e nel XII secolo il tempio ospitò colloqui di pace che riunirono le corti imperiali del Nord e del Sud dopo 50 anni di guerra civile. Il Daikakuji è anche presente nel Racconto di Genji, il primo romanzo della letteratura giapponese. Oggi, il tempio è uno dei posti migliori per sentire ancora l’antica atmosfera di corte descritta nel romanzo ed è spesso usato come set cinematografico.

Il Daikakuji è costituito da diversi edifici collegati da passerelle in legno sopraelevate. I corridoi coperti, come i “piani dell’usignolo” del Palazzo Ninomaru del castello Nijo, scricchiolano piano mentre li percorri. Molti edifici sono decorati con porte fusuma dipinte dalla famosa scuola di Kano. Un’audioguida inglese (500 yen, 45 minuti) fornisce eccellenti spiegazioni del tempio con pronunce spesso divertenti di nomi giapponesi dalla voce elettronica della guida.

Uno dei tesori più importanti di Daikakuji è una copia del Sutra del cuore che è stata scritta a mano dall’imperatore Saga su istruzione di Kobo Daishi. Il sutra presumibilmente pose fine a una misteriosa piaga che stava spazzando il paese durante il periodo Heian. È conservato nella Sala ottagonale del Sutra del Cuore ed esposto al pubblico una volta ogni 60 anni. Nelle vicinanze si trova il Reihokan, un piccolo museo che espone mostre speciali sui tesori del tempio in primavera e in autunno.

Daikakuji Shinkyoden

Accanto al tempio si trova lo stagno Osawa, un uomo di 1200 anni fatto specchio d’acqua che è l’esempio più antico e ultimo sopravvissuto (anche se incompleto) di un giardino in stile Shinden. Lo stagno era stato originariamente costruito per il palazzo indipendente dell’Imperatore Saga e veniva utilizzato per organizzare feste e per attività ricreative come la nautica, la pesca e l’osservazione della luna.

Diverse statue buddiste, un piccolo santuario e la Pagoda Shingyo, una pagoda a due livelli, in stile tahoto, eretta per commemorare il 1150° anniversario dell’Imperatore Saga che scrive il Cuore Sutra, popolano i giardini e sono collegati da una rete di sentieri. I visitatori possono passeggiare nel giardino, visitare gli edifici e godersi lo scenario naturale intorno allo stagno. Il giardino è particolarmente frequentato durante le stagioni dei fiori di ciliegio (fine marzo ai primi di aprile) e dei colori autunnali (fine novembre).

Osawaike spring Kyoto 001 JPN

Posizione e come arrivare

15 minuti a piedi dalla stazione Saga-Arashiyama sulla linea JR Sagano (treno dalla stazione di Kyoto)
Fermata dell’autobus Daikakuji (linee 28 e 91)

Informazioni pratiche

Sito ufficiale
9:00-17:00 (ultimo ingresso per il giardino alle 16:30)
Nessun giorno di chiusura
500 Yen (200 Yen per il giardino)
600 Yen (biglietto combinato Gioji + Daikakuji)