Narita

Narita (成 田) è una città nella prefettura di Chiba, a circa 60 chilometri a est del centro di Tokyo. Qui si trova l’aeroporto internazionale di Tokyo Narita.

La principale attrazione turistica di Narita è Naritasan, un famoso tempio buddista con una storia di oltre 1000 anni.

Il tempio di Naritasan Shinshoji (成 田 山 新 勝 寺) è un grande complesso di templi buddisti molto popolare nella città di Narita, non lontano dall’aeroporto. È un ottimo sito da visitare se hai tre o più ore da trascorrere in aeroporto e desideri dare un’occhiata al Giappone storico.

Naritasan fu costruita nell’anno 940 attorno al suo principale oggetto sacro di culto, una statua della divinità buddista Fudo Myoo. Si dice che Kobo Daishi, il fondatore della setta Shingon e una delle figure più importanti della storia religiosa del Giappone, abbia scolpito la statua.

Naritasan Shinshoji Temple 01

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
Sempre aperto
Nessun giorno di chiusura
Gratuito
15 minuti a nord della stazione JR e Keisei di Narita

Sawara (佐 原) è una piccola città a nord-est della città di Narita che prosperò durante il periodo Edo (1603-1867) come snodo di trasporto per le spedizioni di riso nella capitale. Il centro storico di Sawara si trova lungo un canale ed è noto come “Piccola Edo” per il suo piccolo quartiere di residenze tradizionali conservate e restaurate, negozi commerciali e magazzini del periodo Edo.

Il canale è attraversato da una serie di ponti, il più interessante dei quali è il ponte Ja Ja dal quale esce una cascata ogni due ore dalla sua apertura nel canale sottostante. In partenza da questo ponte ci sono gite in barca a fondo piatto sul canale della città.

Inoltre, vicino al ponte Ja Ja si trovano il museo Ino Tadataka e la sua ex residenza. Nato a Sawara, Ino Tadataka era un geometra del periodo Edo che aveva realizzato mappe altamente accurate dell’intero arcipelago giapponese per lo Shogun Tokugawa. Il museo è dedicato alla visualizzazione delle sue opere e delle sue tecniche con eccellenti esposizioni e descrizione in inglese.

La città è anche conosciuta per il suo festival, il Sawara Matsuri, dove girano per le strade carri allegorici sormontati da bambole giganti, che rappresentano guerrieri ed eroi giapponesi mitologici. Il festival si tiene due volte l’anno a luglio e ottobre. Alcuni dei carri allegorici e altri oggetti del festival possono essere visti tutto l’anno al museo Dashi Kaikan a pochi passi dal canale.

A view of Sawara-Honmachi

Tamaki / Public domain

Informazioni pratiche

Museo Ino Tadataka
Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
9:00-16:30 (ultimo ingresso alle 16:00)
Lunedi (eccetto se Lunedi è festa nazionale)
Festività di inizio anno
500 Yen (solo museo)
800 Yen (museo e Dashi Kaikan)
Dashi Kaikan
Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
9:00-16:30 (aperto fino alle 20:30 durante il Sawara Matsuri)
Lunedi (eccetto se Lunedi è festa nazionale)
Festività di inizio anno
400 Yen (solo Dashi Kaikan)
800 Yen (museo e Dashi Kaikan)
Per raggiungere Sawara prendete il treno dalla stazione JR di Narita (30 minuti – 510 Yen)

Conosciuto anche come Rekihaku, il Museo Nazionale di Storia giapponese (国立 歴 史 民俗 博物館, Kokuritsu Rekishi Minzoku Hakubutsukan) è un museo ben gestito dal governo che ripercorre la storia e lo sviluppo culturale del popolo giapponese. La mostra permanente comprende sei gallerie, ognuna delle quali copre un periodo che va dalla preistoria al Giappone moderno. I display sono ben progettati e includono molti manufatti culturali, riproduzioni e modelli.

C’è anche una settima galleria che ospita mostre temporanee (si paga un biglietto a parte). La maggior parte delle gallerie delle mostre permanenti hanno segni e descrizioni in inglese e le audioguide inglesi sono disponibili gratuitamente presso la reception. Il museo si trova non lontano dall’aeroporto di Narita, sull’antico parco del castello di Sakura. C’è anche un giardino botanico nelle vicinanze.

National Museum of Japanese History 2008(cropped)

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
9:30-17:00 (fino alle 16:30 da Ottobre a Febbraio)
Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura
Nessun giorno di chiusura
600 Yen (collezione permanente)
Biglietto aggiuntivo per le mostre temporanee (varia da mostra a mostra)
Dalla stazione Keisei Narita prendere il treno per la stazione Keisei-Sakura (12 minuti – 270 Yen), da qui a piedi per 20 minuti verso ovest
Dalla stazione JR Narita prendere il treno per la stazione JR Sakura (12 minuti – 240 Yen), da qui a piedi per 30 minuti verso nord

Il santuario Katori (香 取 神宮, Katori Jingū) è un famoso santuario shintoista al di fuori di Sawara, a nord-est di Narita. È il santuario principale di diverse centinaia di santuari Katori che si trovano in tutto il Giappone. È dedicato a Futsunushi no Mikoto, il protettore dei militari, ed è stato un santuario popolare e importante fin dai tempi dei samurai.

Le più antiche strutture del santuario Katori sono il suo edificio principale dipinto di nero e la porta vermiglio, che risalgono al 1700.

Katori Shrine 05

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
Sempre aperto
Nessun giorno di chiusura
Gratuito
Dalla stazione JR Narita prendere il treno per la stazione JR Katori (36 minuti – 590 Yen), da qui a piedi per 25 minuti verso sud

Il museo delle scienze aeronautiche (航空 科学 博物館, Kōkū Kagaku Hakubutsukan) è un museo dell’aviazione situato appena fuori dall’aeroporto di Narita, all’estremità meridionale della sua pista principale. Il museo è interessante sia per gli appassionati di aerei che per i non appassionati con molti velivoli reali in mostra, nonché simulatori e altre attività pratiche.

All’interno del museo puoi vedere repliche in scala reale di aerei storici e componenti di aerei moderni come il carrello di atterraggio e il motore di un Boeing 747. Puoi anche provare a pilotare un aereo in uno dei simulatori a grandezza naturale del museo o entrare nei cockpit della replica di un caccia Mitsubishi Zero o del Glamorous Glennis Bell X-1.

Museum of Aeronautical Sciences(Tokyo Narita Airport)

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
10:00-17:00 (ultimo ingresso alle 16:30)
Lunedi (il giorno successivo se Lunedi è festa nazionale)
Dal 29 al 31 Dicembre
Nessun giorno di chiusura in Agosto
500 Yen
Dal Terminal 1 (primo piano, fermata 30) e dal terminal 2 (terzo piano, fermata 5) prendere il shuttle bus (15 minuti – 210 Yen)

Boso no Mura (房 総 の む ら, Bōsō no mura, “Boso Village”) è un museo a cielo aperto che espone ai suoi visitatori lo stile di vita locale tradizionale e i mestieri della regione di Boso, che è un vecchio nome per l’area che corrisponde grosso modo all’attuale prefettura di Chiba. Riproduce un tipico villaggio locale del periodo Edo (1603-1867), completo di case mercantili, officine e fattorie.

Nelle varie botteghe artigiane del villaggio, i visitatori possono partecipare alla fabbricazione della carta tradizionale, alla cerimonia del tè o provare un’armatura giapponese. Le attività pratiche nelle fattorie dipendono dalla stagione e comprendono la raccolta delle colture e la produzione artigianale di bambù. Durante l’anno si svolgono quattro festival, uno per ogni stagione.

Winkels en woningen in Boso no mura, -21 maart 2014 a

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
9:00-16:30
Lunedi (il giorno successivo se Lunedi è festa nazionale)
Festività di inizio anno
Alcuni giorni di chiusura durante l’anno
300 Yen
Dal stazione JR Narita prendere il treno per Ajiki (10 minuti – 200 Yen). Da qui prendere il bus della compagnia Chiba Kotsu in direzione Ryukakujidai-Shako e scendere alla fermata Boso no Mura (10 minuti – 220 Yen)

Yamato no Yu (大 和 の 湯) è un moderno ed elegante bagno pubblico non lontano dall’aeroporto di Narita, a sud del parco che circonda il museo a cielo aperto di Boso no Mura.

I bagni del Yamato no Yu offrono piscine all’aperto e al coperto e una sauna per ogni genere. Ci sono anche tre piccoli bagni privati che richiedono prenotazioni lo stesso giorno. I bagni sono alimentati da acque geotermiche che hanno una temperatura di 19 gradi alla fonte, ma vengono riscaldate a circa 41 gradi. A causa della loro temperatura inferiore a 25 gradi, le acque sono tecnicamente considerate un reisen (“sorgente fredda”) piuttosto che un onsen (“sorgente calda”), ma contengono più minerali naturali con vari benefici per la salute.

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
10:00-22:00
Lunedi (il giorno successivo se Lunedi è festa nazionale)
Festività di inizio anno
Alcuni giorni di chiusura durante l’anno
800 Yen (durante la settimana)
1000 Yen (nel weekend)
Dal stazione JR Narita prendere il treno per Shimosa-Manzaki (5 minuti – 190 Yen). Da qui 25 minuti a piedi verso nord-ovest.